Events
novembre 2017
Login
Spotlight
Receive our
newsletter.
Always up to the minute

Laboratori / panel di assaggio



RICONOSCIMENTO DEI LABORATORI

Fin dai primi anni, il COI ha adottato una serie di criteri in base ai quali può essere concesso il riconoscimento ai laboratori di analisi che, nel corso di prove periodiche di controllo, hanno dimostrato di saper applicare i metodi di analisi raccomandati. Per ottenere il riconoscimento del COI i laboratori devono inoltre essere stati accreditati da un organismo nazionale di accreditamento.

Nel 1981, al fine di definire in modo preciso e scientificamente corretto le caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini, il Consiglio ha deciso di mettere a punto un metodo che permetta la valutazione di tali caratteristiche, in linea con i recenti sviluppi nel campo della standardizzazione dell'analisi sensoriale e in particolare dei progressi compiuti in sede ISO.

Fin dal 1982 il Consiglio collabora con istituti e laboratori dei paesi membri alla messa a punto di un metodo per la valutazione organolettica che comprenda norme relative agli aspetti semantici, fisici, materiali e procedurali. Il Consiglio ha potuto adottare il metodo per la valutazione organolettica dell'olio d'oliva vergine nel 1987. Il metodo è stato in seguito oggetto di diverse revisioni.

Ogni anno, il Consiglio stila un elenco dei laboratori che possono ottenere il riconoscimento del COI, valido dal 1º novembre al 31 ottobre dell'anno successivo. Prima della pubblicazione, l'elenco è presentato ai membri del COI, per adozione, in occasione della sessione autunnale.

Il COI può chiedere ai laboratori riconosciuti di effettuare analisi di campioni di olio nel quadro di test, indagini, procedure di certificazione o arbitrato.

 

SCARICA:

 

DECISION No DEC-9/105-VI/2017

ENGLISH FRANÇAIS    


ELENCO DEI LABORATORI DIANLISI CHIMICA 

 

ENGLISH FRANÇAIS ESPAÑOL  ITALIANO

 

 

RICONOSCIMENTO AI LABORATORI DI ANALISI SENSORIALE

Nel 1981, al fine di definire in modo preciso e scientificamente corretto le caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini, il Consiglio ha deciso di mettere a punto un metodo che permetta la valutazione di tali caratteristiche, in linea con i recenti sviluppi nel campo della standardizzazione dell'analisi sensoriale e in particolare dei progressi compiuti in sede ISO. Fin dal 1982 il Consiglio collabora con istituti e laboratori dei paesi membri alla messa a punto di un metodo per la valutazione organolettica che comprenda norme relative agli aspetti semantici, fisici, materiali e procedurali. Il metodo per la valutazione organolettica dell'olio d'oliva vergine è stato adottato dal Consiglio nel 1987. Il metodo è stato in seguito oggetto di diverse revisioni. Il riconoscimento del COI è concesso ai laboratori di analisi sensoriale riconosciuti a livello nazionale dalle autorità competenti. I laboratori interessati devono far presentare la richiesta di riconoscimento all'autorità che li ha accreditati e devono aver sostenuto con successo due prove annuali, su cinque campioni. Il riconoscimento ha validità per il periodo 1º novembre - 31 ottobre e l'elenco dei panel riconosciuti viene adottato dal Consiglio nel corso della sessione di novembre.

SCARICA


DECISIONE DEC-13/103-V/2015

ENGLISH  FRANÇAIS ESPAÑOL  ITALIANO 

 

ELENCO DEI LABORATORI 

 

        ENGLISH

    FRANÇAIS ESPAÑOL ITALIANO